In vacanza con il gatto: 12 consigli per viaggiare sereni

Commenta

Animali Consigli di viaggio
Viaggiare con il gatto

Avrete sicuramente sentito parlare della gatta Amelia, che con la sua padrona viaggia per i mari del mondo su una barca a vela di 12 metri! O del gatto Jesperpus, che con il suo padrone scia attraversando paesi e stati!
Ebbene, se anche voi state pensando di partire con il vostro gatto, ecco qua 12 preziosi consigli per assicurare sia a voi che a al vostro gatto un viaggio sereno e sicuro.

Farlo sentire a proprio agio è importante

  1. Fatelo adattare all’ambiente circostante
    Siate pazienti, al vostro gatto servirà un po’ di tempo per ambientarsi e sentirsi sicuro nel nuovi luoghi.
  1. Fatelo sentire al sicuro
    Dargli come rifugio uno zaino, o involucro di coperte in cui nascondersi: può aiutarlo a sentirsi più sicuro e protetto.
  1. Fate familiarizzare il vostro gatto con il trasportino
    Gli animali amano la familiarità. Se pensate di far viaggiare il vostro gatto all’interno di un trasportino, abbiate l’accortezza di acquistare quest’ultimo almeno un mese prima della partenza, e di farlo utilizzare al vostro gatto anche a casa, come cuccia o come gioco. Se il nuovo oggetto non gli interessa, mettetelo voi al suo interno. Inizialmente per pochi minuti, poi sempre per più tempo. In questo modo familiarizzerà con l’oggetto e si sentirà più al sicuro e a suo agio quando arriverà il momento del viaggio.
  1. Trovate l’imbragatura migliore
    Se vorrete andare a spasso con lui e non tenerlo sempre all’interno di un trasportino, vi servirà una comoda imbracatura. È importante che questa sia su misura, in modo che il vostro amico a quattro zampe sia comodo nel fare qualunque cosa, magari anche scalare una montagna insieme a voi!

Prestare attenzione ai suoi bisogni

  1. Scegliete il cibo con attenzione
    È molto facile che il vostro gatto si ammali in viaggio. Fornirgli del cibo facile da digerire può ridurre notevolmente le probabilità che si ammali.
  1. Tenete il vostro gatto idratato
    Sapere da dove gli piace bere (una ciotola rispetto ad un’altra, ad esempio) è importante per assicurarsi che il vostro gatto beva tutta l’acqua di cui necessita. Inoltre, riconoscere i segnali di quando un gatto è disidratato può aiutare a gestire la situazione e a intervenire tempestivamente.
  1. Rispettate i suoi ritmi
    Per un gatto l’adattamento alle novità e agli spostamenti può risultare molto difficile. Muoversi piano, fare lentamente qualsiasi cosa, può limitare la sua paura e aiutarlo a vivere con piacere la vacanza insieme a voi.
  1. Portate con voi la sua lettiera
    È importante che portiate con voi una lettiera durante il viaggio (meglio se è la sua), in modo da mantenere le sue abitudini.
  1. Usate un borsa di plastica o una doggie bag per i bisogni del vostro gatto
    Quando si viaggia, una lettiera può essere un problema, sia per lo sporco che per l’odore. Utilizzate dunque una doggie bag per metterci dentro la sabbia del gatto e i suoi rifiuti dopo che l’ha utilizzata, e tenerla chiusa e sigillata finché non servirà di nuovo. Potete così pensare di cambiarla solo alla fine del viaggio o quando lo ritenete necessario.

Viaggiare in aereo

  1. Vaccinazioni per poter volare
    La maggior parte delle compagnie aeree richiede un passaporto per l’animale, che consiste nella certificazione delle sue vaccinazioni. Prima di partire, informatevi se e quali sono necessarie, e provvedete per tempo. Dovrete mostrare il documento del vostro gatto prima dell’imbarco.
  1. Prenotate un volo diretto
    Viaggiare può essere davvero molto stressante per il vostro gatto. Per ridurre al massimo le sue ansie, è consigliabile limitare il più possibile il numero di trasferimenti. Quindi se potete, optate per un volo diretto, senza scali intermedi.
  1. Non date al vostro gatto nessuna medicina prima di un volo
    Sebbene la tentazione di renderlo sonnolento di fronte a un viaggio particolarmente lungo, possa essere forte, è meglio evitare. Infatti il cambiamento di altitudine può causare problemi respiratori e cardiovascolari.

 

Viaggiare con il gatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *