Toscana on the road: tour nei dintorni di Firenze

Commenta

Destinazioni
Toscana on the road

Visitare la Toscana rientra fra la lista di cose da fare almeno una volta nella vita: terra di storia, di cultura, di incredibili panorami e di ottimo cibo, offre così tanti spunti che è difficile scegliere da dove cominciare.

Uno dei modi migliori per scoprire questa regione è muoversi in auto, scegliendo una base per il pernottamento (meglio se equidistante dai paesi in cui intendete fare tappa) oppure organizzando un vero e proprio tour, con un piccolo bagaglio alla mano, pronti a dormire ogni notte in luogo diverso.

Come primo itinerario on the road alla scoperta della Toscana abbiamo deciso di proporvi un tour nei dintorni di Firenze, una soluzione perfetta sia per chi non è mai stato in questa regione, sia per chi ama la Toscana e intende trascorrere un long weekend alla riscoperta della sua arte, dei suoi sapori e dei suoi incredibili borghi.

3 giorni di Toscana on the road

Giorno 1: Firenze

Prima tappa del nostro itinerario: il cuore antico e culturale della Toscana! Arrivando in mattinata e decidendo di trascorrere un’intera giornata a Firenze, la cosa migliore è dormire in una casa vacanze in zona centrale e dedicarsi alla scoperta del centro storico. Qui non potete perdere la Basilica di Santa Maria Novella e, a pochi passi da questa, il Duomo di Firenze (Santa Maria del Fiore) con la famosissima cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto (su cui salire percorrendo 414 scalini) e, di fronte, il Battistero di San Giovanni.
Volete immergervi ancora più a fondo nell’arte? Facendo pochi passi potete arrivare in Piazza della Signoria per visitare Palazzo Vecchio e dedicarvi al Museo degli Uffizi, museo di fama internazionale dove ammirare i capolavori del Rinascimento Italiano, fra i quali la Primavera del Botticelli (piccolo consiglio: all’ingresso degli Uffizi spesso si incontrano lunghe cose, meglio premunirsi dei ticket acquistabili online).
Per concludere la giornata in bellezza, non c’è niente di meglio di una passeggiata sul Lungarno per ammirare il tramonto e concedersi una cenetta con vista sul Ponte Vecchio.

toscana-on-the-road-firenze

Giorno 2: San Gimignano

Immerso nella suggestiva campagna toscana, ad appena un’ora di auto da Firenze, San Gimignano è un borgo medievale fortificato dichiarato nel 1990 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO perfetto da visitare in una giornata. Questo splendido borgo, noto per la presenza di numerose torri (ben 13!) che gli valgono la fama di “Manhattan del Medioevo”, è la meta ideale per respirare un’atmosfera di altri tempi e per godersi un’imperdibile vista sulle dolci colline della Val D’Elsa.
Per visitare la cittadina, possiamo iniziare dalla sua piazza più famosa e più bella, Piazza della Cisterna insieme alla vicina Piazza del Duomo, vero fulcro della città e luogo dove un tempo si svolgeva la vita pubblica ed il mercato.
Una delle cose più belle da fare a San Gimignano, partendo dal cuore più storico, è passeggiare lungo i suoi meravigliosi vicoli e assaporare l’atmosfera di un borgo in cui il tempo sembra essersi fermato. Da qui è sufficiente alzare lo sguardo per scorgere le antiche torri che ancora oggi rappresentano una delle maggiori attrazioni del borgo. Merita una menzione la più alta torre di San Gimignano, Torre Grossa, che è possibile visitare per godersi lo splendido panorama sulla Val D’Elsa.

San Gimignano

Giorno 3: Volterra

Difesa da mura possenti, arroccata su una collina a meno di un’ora dal mare e a circa un’ora e trenta di auto da Firenze, la piccola Volterra merita di essere inserita in un tour che abbracci i dintorni di Firenze per una visita di un giorno o, perché no, per un weekend di relax, passato a esplorare i borghetti nelle vicinanze e a scoprire la storia di questo magnifico angolo di Toscana. Volterra è un concentrato di storia e anche solo passeggiando senza meta tra i suoi vicoli stretti è possibile fare un tuffo nel passato, attraversando in un unico giorno epoche diverse, dai misteriosi etruschi, agli antichi Romani fino ai fasti dell’Ottocento.

In pochi minuti a piedi da Porta a Selci (una delle porte di accesso alla città), ci si ritrova in una delle piazze più belle d’Italia, Piazza dei Priori, sulla quale si affaccia il Palazzo Comunale, Palazzo Pretorio e Torre del Porcellino (chiamata così per la presenza, sopra una mensola, della figura di un maialino). A pochi passi da Palazzo dei Priori si scorge immediatamente la splendida facciata romanica del Duomo di Volterra (Cattedrale di Santa Maria Assunta) e, dalla parte opposta della piazza, sorge il Battistero con la sua riconoscibilissima facciata a fasce di marmo bianco e verde. Ma la visita a Volterra non si esaurisce solo con il suo ricco centro storico: è sufficiente guardarsi intorno, camminando lungo i bastioni, per restare affascinati da un incredibile paesaggio, quello delle dolci colline della Val di Cecina che circondano il borgo.

Un consiglio: se decidete di visitare questo romantico borgo in dolce compagnia, non perdetevi il tramonto dal belvedere di Volterra. Uno spettacolo che vi lascerà senza fiato!

Volterra

E dopo il tramonto a Volterra? Se la tabella di marcia ve lo consente, potrete fermarvi per una bella cena tipica in un’osteria della zona (che sia magari sulla strada del ritorno a casa) e godervi un ultimo scorcio di Toscana prima del rientro.

A questo punto non resta che organizzare il prossimo tour, alla scoperta di un’altra zona di questa meravigliosa regione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *