Vacanze a Trapani: cibo di strada e mare cristallino

Commenta

Destinazioni Italia
Vacanze a Trapani

Quando organizzo un viaggio amo sempre informarmi e scegliere una meta che mi offra molte opportunità. Ad esempio, alle mie vacanze estive non possono mancare: un mare da sogno, città storiche da visitare e cibo d’eccezione (eh già, ormai l’avete capito che sono golosa!).

Ed è per questo che, l’estate scorsa, ho scelto come tappa di un viaggio in Sicilia la bella Trapani. In molti me l’avevano consigliata, sia perché è una città ricca di storia e arte, sia perché si trova in un punto straordinario dell’isola: scegliendo un comodo alloggio in centro si può partire in auto e raggiungere spiagge straordinarie e luoghi incantati.Per quanto riguarda i sapori e la cucina locale, avevo poi scoperto che ogni anno, nel mese di luglio, la città ospita un evento gastronomico davvero speciale. Quale miglior occasione per partire?

In giro tra bancarelle e sapori croccanti

Nel cuore dell’estate, lo spunto perfetto per scegliere di trascorrere le vacanze a Trapani è offerto da Stragusto, il festival dei cibi di strada che presenta il meglio dello street food siciliano, italiano e straniero, e che quest’anno si terrà dal 27 al 31 luglio 2016. Quest’evento ricrea, ogni anno, un’atmosfera unica nel centro di Trapani: passeggiando fra le colonne dell’antico Mercato del Pesce, tra candidi gazebo e tavolini imbanditi, si possono gustare saporite specialità come le panelle palermitane, il cùscusu trapanese, il trapizzino romano e il panino col lampredotto, tipico fiorentino. Un vero e proprio viaggio gastronomico!

Una spiaggia dopo l’altra

Per fare il bagno e godersi un po’ di meritato relax, i dintorni di Trapani offrono vere e proprie oasi naturali. Alcune comode spiaggette si trovano già vicino al centro, ad esempio sotto la torre di Ligny o a Porta d’Ossuna. In alta stagione il rischio è che siano piuttosto affollate, per questo è meglio puntare a spiagge più defilate, come la caletta ciottolosa di Golfo di Castelluzzo, la caletta di Agliareddi o quella della Torre Tono, ai piedi del Monte Cofano.
Se poi si ha qualche giorno in più a disposizione, il mio consiglio è quello di organizzare un’escursione alle isole di Egadi, con partenza dal porto di Trapani. Si può scegliere tra mini crociere che comprendono pranzo a bordo e soste per il bagno in alcune splendide calette, oppure prendere il traghetto e gestire in autonomia la propria escursione su una delle Egadi. Qual è l’isola che ho scelto io? L’incredibile Favignana! Durante il mio soggiorno siciliano me ne sono innamorata follemente: il suo piccolo centro in cui passeggiare, le sue cale rocciose e spiaggette dalle acque cristalline, la sua antica Tonnara con una storia affascinante e i suoi sapori inconfondibili. Che nostalgia!

Vacanze a Trapani, isola di Favignana

Come raggiungere Trapani

Prima di organizzare la mia vacanza a Trapani pensavo fosse un po’ complicato arrivarci. E invece mi sbagliavo! Si raggiunge molto comodamente tramite l’aeroporto Birgi, ben collegato al centro città e al porto tramite servizio bus navetta, oppure, per chi viaggia in auto, si può arrivare in città da Palermo tramite la A29.

Morale del racconto? Non so se si è capito, ma ripartirei oggi stesso per la Sicilia! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *